Via del Pratello e le sue peculiarità

in zona Aree Cittadine, Pratello - Cavaticcio - Mambo - Stazione

Accessibilità

  

Descrizione

Una chicca di Bologna è il Pratello. In un’unica via si ripercorrono le dinamiche e le abitudini di un intero quartiere. Quando passeggi per il Pratello conosci il signor Lino, l’edicolante, le signore delle Pastra Fresca Naldi con le loro buonissime sfoglie fatte a mano, l’esperto birraio Semmy sempre gentile e vivace, Giovanni il brillante vivaista del Vivaio Senape.

Il Pratello un tempo era una zona di campi aperti e di campagna il nome infatti  proviene da Peradello – luogo alberato con peri – ne fanno eco anche via Nosadella – la via delle noci, via Frassinago – la via dei frassini. Col tempo le persone iniziarono a ripopolarla. Nel dopoguerra fervevano le attività artigiane; adesso sfortunatamente sono svanite. Esisteva il venditore di ghiaccio, il venditore di carbone e di legna da stufa. Oggi resiste il calzolaio in Via Pietralata. In Italia a quel tempo nacquero molte aggregazioni, molti movimenti dal basso per diffondere i valori di rispetto, di sovversione dei modelli padronali di fabbrica e di potere politico. Nel 1976 proprio in un appartamento di Via del Pratello sono partiti i primi segnali di Radio Alice, una delle prime radio libere italiane che ospitava tutti coloro volessero esprimere le proprie opinioni. Dopo un anno però la radio venne chiusa in seguito all’arrivo massiccio da parte dei Carabinieri avvenuto durante una diretta radiofonica e interamente diffuso. In quegli anni le lotte studentesche e gli scontri tra militanti e forze di polizie segnarono solchi nella storia italiana, alcuni dei quali vengono ricordati ancora oggi con i nomi di chi è stato ucciso come Francesco Lorusso.

Mappa

Angolazioni Rotonde
INFO: segreteria@cervelliinazione.it | T. 0518490100

Progetto a cura di Cervelli in Azione con il supporto del CAI Bologna e Consulta Escursionismo Bologna con il contributo di: Comune di Bologna, Dipartimento Economia e Promozione della Città | Bologna Made

foto © Nicoletta Valdisteno 2019
Realizzazione mappe scaricabili nel verde a cura di Boreal Mapping
Realizzazione del sito a cura della Web Agency  QuoLAB